MUSEI ITALIANI
Esiste un'altra Italia, oltre i grandi circuiti turistici, le città d'arte e le città di villeggiatura.
E' l'Italia dei musei territoriali, etnografici, aziendali, scientifici.
L'Italia che potremmo definire dei "musei specializza­ti".

Museo Storico dell'Oro Italiano

 Museo Storico dell'Oro Italiano
presso il Centro sociale orari: 8.00/20.00
Via Lung'Orba 1
15077 Predosa (Alessandria)
tel 0143/873176


Localizza sulla mappa
Si potrebbe dire che questo è un museo dedicato ad un sogno, alla speranza di arricchirsi facilmente e in poco tempo, ma qui il Far West è lontano, lontana la febbre delle pepite: si parla infatti dell'oro del Po, di un oro povero, italiano, da cercare. pagliuzza per pagliuzza, nella ghiaia dei tor­renti di montagna. Il piccolo museo di Predosa racconta proprio questa storia e, nelle sue due piccole sale, ripercorre le tappe di questa ricer­ca senza troppe speranze.

Sono conservati documenti, carte, vecchie at­trezzature per la ricerca dell'oro nei fiumi del­la Valpadana; aleggia su reperti e cimeli, su minerali e campioni, l'eco di un sogno vago e dimenticato.

Per quanto riguarda l'antica attività di raccolta dell'oro dai sedimenti alluvionali, oltre ad alcuni reperti archeologici provenienti dalle aurifodinae romane della Bessa, sono conservati numerosi esemplari di piatti e canalette in legno utilizzati nei primi decenni del Novecento dai cercatori dell'Orba, dell'Orco, dell'Elvo, della Sesia e del Ticino, assieme ad altri strumenti complementari.  Vi sono inoltre parti dell'impianto costruito alla fine degli anni ‘30 a Portanova di Casalcermelli per la separazione ed il recupero dell'oro e degli altri minerali pesanti contenuti nelle sabbie dell'Orba.

Nel Museo è anche possibile seguire, attraverso manifesti, ritagli di giornali e fotografie, lo sviluppo recente della raccolta amatoriale dell'oro.  Il Museo è infatti sede della locale Associazione Storico-Naturalistica, che lo gestisce, e della Federazione Italiana Cercatori d'Oro, sodalizi senza scopi di lucro che hanno lo scopo di promuovere iniziative dirette alla conoscenza e alla valorizzazione storica e naturalistica di località e fiumi auriferi italiani, con spirito di tutela ecologica del territorio e salvaguardia della secolare attività di pesca dell'oro.

L'accesso individuale al Museo è libera è gratuita nell'orario di apertura (martedì e venerdì pomeriggio), mentre visite guidate di gruppo, in altri giorni, possono essere concordate telefonando al n. 339/2656342.  E' inoltre possibile partecipare a dimostrazioni pratiche di raccolta dell'oro nelle strutture all'uopo predisposte nel cortile del Museo, a ricerche nei vicini torrenti auriferi e ad escursioni alle aurifodinae romane e alle miniere d'oro ottocentesche delle valli Gorzente e Piota.  Il Museo è anche disponibile per l'allestimento di mostre temporanee fuori sede, in particolare nelle zone di antiche tradizioni minerarie e aurifere.






Inserire un commento su questa pagina:
Il tuo nome:
Il tuo messaggio:

My Ping in TotalPing.com